Skip navigation

Category Archives: Tecnologie

Tesla, il grande fisico (e anche ingegnere, nonchè inventore) serbo, va ringraziato perchè ha rivoluzionato il concetto di energia inventando la corrente elettrica che conosciamo, e la trasmissioni via etere (la radio per intenderci).

Già prima del XX secolo Tesla aveva teorizzato la trasmissione di energia elettrica tramite onde, ma purtroppo i tempi non erano maturi, aveva già subito una fortissima campagna denigratoria per quel che riguardava la pericolosità della corrente alternata (arrivarono pure a friggere un elefante pur di “sputtanarlo” ). Quando poi incominciò a farneticare di energia libera fu la fine per una delle menti più brillanti della nostra storia.

A un secolo di distanza gli studi sull’elettricità wireless sono stati ripresi ed tale Eric Giler ci mostra in questo video (sottotitolato anche in italiano) quello che ha scoperto: il modo di liberarci da tutti i cavi che legano i nostri elettrodomestici. La tecnologia? un banale campo magnetico: sicuro, pulito, eco sostenibile.

GUARDA IL VIDEO.

Considerazioni sul video:

Per gli abusivi della corrente elettrica questa è una scoperta fantastica eheheh =) basta allacciamenti selvaggi!

Una domanda mi sorge spontanea: forse davvero Tesla aveva scoperto un modo di ricavare elettricità dal nostro pianeta senza l’utilizzo di centrali elettriche, bobine ed enormi quantità di energia, ma semplicemente sfruttando elementi già presenti. Nel video si precisa infatti che il campo magnetico generato è molto simile a quello terrestre: quindi mi sembra al quanto assurdo dover trasformare noi l’elettricità in un campo magnetico per poi ritrasformarlo in elettricità: perché non possiamo utilizzare quello terrestre?

Pensate alla grandezza della scoperta! Altro che macchine a metano, a idrogeno ecc ecc l’energia e tutto intorno a noi (e non sto parlando della banca, che quella aspetta solo ci pieghiamo a novanta XD)  questa è very-open source-style!

Annunci

Giusto perché è bello sfatare un mito, vi riporto questo link che non è altro che il forum ufficiale di apple che, già ad oggi ( tre giorni dall’uscita) è pieno (sono più di 300) di messaggi di utenti che si lamentano delle scarse prestazioni del WiFi.

Lamentano che il …. (“aggeggio”?) durante la connessione perde continuamente il segnale dove il segnale (testato con altri dispositivi simili, iPod e iPhone) è presente e sufficiente, con la conseguenza di dover riavviare il … (coso?) o applicare altri escamotage poco comodi alla navigazione.

Insomma, un “Non-Telefono” barra “Non-Netbook” che neanche si connette a internet, ma tanti sperano nella futura versione con tecnologia 3G.

Altre lamentele riguardano l’impossibilità di ricaricare la batteria dell’iPad attraverso le porte USB di un computer non Apple. Come spiegato in un documento ufficiale l’iPad necessita di 10w per poter essere ricaricato, potenza che le porte usb dei vecchi MAC e dei nuovi” non MAC” non hanno.

Ben più gravi solo i problemi di surriscaldamento, con il clima di San Diego Elliot Kroo, cofondatore di Gettaround (per citarne uno) dopo 10 minuti di utilizzo ha dovuto spegnere l’iPad. Insomma se pensavate di portarvi l’iPad in vacanza con voi a prendere un po di sole sotto l’ombrellone dovrete cambiare programma. (le specifiche tecniche narrano che le temperature a cui può lavorare il “coso” vanno dai 32 e i 95 gradi Fahrenheit – ovvero tra i, più conoscuti, 0 e 32 gradi Celsius).

Sul fronte sicurezza questo … (ma come cavolo si può definire????) questo “terminale” non è stato troppo curato: un tale MuscleNerd, presentatosi come membro dell´iPhone Dev-Team, vanta di essere riuscito a crackare il software per poter agire come root e quindi aggirando tutte le limitazioni imposte di default (tra cui la possibilità di installare qualsiasi software:  il famoso crack  jailbreak per gli iPhone).

Detto questo non c’è da meravigliarsi se qualcuno ha deciso di prendere un iPad e di frullarlo un po’ ! vedi il VIDEO.

(non preoccupatevi il frullatore ora sta bene!)

Perchè racchiudere la tecnologia in “scatolette” sempre più piccole?

La tecnologia può espandersi tutto intorno a noi. In una fusione tra fisica ed elettronica (“mondo fisico” o “mondo elettronico”).

Questa è la visione di tale Pranav Misty sulle tecnologie del futuro.

e questo è il video dove presenta il suo innovativo (e molto probabilmente Open Source) software  ted.com

(il nome della sua tecnologia è un’avvertimento “SixthSense”: c’è quasi d’aver paura).